'The Little Rascals': Carl 'Alfalfa' Switzer era il bersaglio di una sparatoria un anno prima del suo omicidio — 2021

carl-alfalfa-switzer

Come molti dei suoi Piccoli mascalzoni i co-protagonisti, Carl Switzer - più popolarmente noto come Alfalfa - hanno avuto un momento davvero difficile nel passare da una star bambina a ruoli più adulti. È un problema che affligge i giovani artisti sin dall'avvento dei film, ma Carl avrebbe cercato di sfruttare al meglio la mano che gli è stata data, anche se alla fine tutto avrebbe avuto una tragica fine con il suo omicidio.

Ha trascorso cinque anni come parte del Piccoli mascalzoni , o come erano conosciuti sul grande schermo, La nostra banda , dal 1935 al 1940. In quei classici cortometraggi comici di cui era il migliore amico Spanky di George McFarland e il miglior ragazzo per la dolcezza Darla Hood. Anche se è riuscito a registrare i concerti di recitazione successivi, erano per lo più piccole parti, in gran parte perché mentre era più grande, sembrava ancora più o meno come faceva con quei pantaloncini.

RELAZIONATO: Ecco cosa è successo a Spanky da 'The Little Rascals' raccontato da un caro amico



donna-reed-james-stewart-carl-switzer-its-a-wonderful-life

IT’S A WONDERFUL LIFE, Donna Reed, James Stewart, Carl ‘Alfalfa’ Switzer, 1946



Alcuni dei suoi crediti includono La signora Wiggs del Cabbage Patch (1942), Johnny Doughboy (anche 1942, con Spanky), Il grande Mike (1944) e È una vita meravigliosa (1946). In quest'ultimo ha interpretato l'appuntamento di Donna Reed fino a quando non si presenta George Bailey di James Stewart. Seguirono altri piccoli ruoli, così come diverse apparizioni in televisione negli anni '50. Ma era decisamente pronto a provare qualcos'altro.



Erba medica, il cacciatore di orsi!

spanky-and-alfalfa-the-little-rascals

THE LITTLE RASCALS / OUR GANG COMMEDIES, Spanky McFarland, Alfalfa Switzer, in 'Glove Taps' 1937.

'Non fraintendermi', disse Carl nel 1953, 'non ho lasciato Hollywood. Sono un ragazzo a cui piace mangiare e ho scoperto che non potevo farlo senza lavorare. Sarei rimasto a Hollywood se avessi potuto ottenere dei lavori cinematografici '.

RELAZIONATO: Ecco cosa è successo ai bambini di 'The Little Rascals' 2020



E poiché non poteva, è stato coinvolto nella caccia all'orso, commentando: 'Cacciavo l'orso da quando avevo 14 anni. Avevo alcuni dei miei cani e ho conosciuto Roy Rogers in vari allenamenti per cani. Mi ha impalettato per una serie di cani in modo che potessi entrare in affari come cacciatore di orsi. '

carl-alfalfa-switzer-big-crosby-going-my-way

GOING MY WAY, Carl 'Alfalfa' Switzer, Bing Crosby, Stanley Clements, 1944, sacerdote media controversia adolescente

Ecco come Le notizie del corriere di Blytheville, in Arkansas, ha descritto quello che stava facendo: 'Carl ha stabilito il quartier generale ad Avery's, una piccola comunità sulle montagne a circa 50 miglia da Stockton, in California. Ben presto ebbe una fiorente attività di condurre feste di caccia all'orso durante la stagione autunnale. È stato responsabile di 400 pelli. Durante le altre stagioni va a caccia di leoni di montagna, cervi, cinghiali e procioni '.

carl-alfalfa-switzer-on-our-Merry-way

ON OUR MERRY WAY, da sinistra: Carl Switzer, Henry Fonda, Harry James (nella foto), James Stewart, 1948

È interessante notare che la caccia all'orso lo ha portato a un incontro con il regista 'Wild Bill Wellman', che lo ha assunto per lavorare al film di John Wayne Isola nel cielo . Carl ha detto: 'Non mi dispiacerebbe fare più foto. Ma vorrei continuare anche gli altri miei affari. Non dico di guadagnare molti soldi, ma è una bella vita e ho quasi tutto il tempo '.

Le cose iniziano a cadere a pezzi

carl-switzer-track-of-the-cat

TRACCIA DEL GATTO, Carl Switzer, 1954

Nel corso dei due anni successivi, i ruoli di recitazione sarebbero entrati qua e là, inclusa una svolta impressionante nel film del 1954 Traccia del gatto , in cui interpreta un indiano truccato di 75 anni, cosa che gli ha fatto guadagnare un certo rispetto. Come ha detto al Long Beach Independent , 'Sembro esattamente come quando ero bambino ed è difficile per un attore bambino ricominciare a lavorare. Non ho mai recitato una parte oltre i 19 anni. Sono sempre un adolescente e fino a poco tempo fa non c'erano molti lavori. Vedrò come andrà a finire. Se questo non funziona per me, niente lo farà '. Il suo ultimo ruolo cinematografico sarebbe stato nel film di Tony Curtis e Sidney Poitier I ribelli , rilasciato nel 1958.

carl-switzer

TRACK OF THE CAT, Beulah Bondi, Tab Hunter, Carl Switzer, Diana Lynn, 1954

Ma è stato nella sua vita personale che le cose hanno iniziato a prendere strane svolte. Nel marzo 1954 fu arrestato per comportamento disordinato e ubriachezza in un bar di un albergo. Segnalato Il Los Angeles Times , 'L'attore con gli occhi banjo e la faccia lentigginosa è stato coinvolto in una discussione con un cliente del bar e voleva litigare, secondo la polizia. Voleva persino combatterli ed è riuscito a cacciare l'agente Robert MacClure durante la procedura di prenotazione presso la stazione di polizia, aggiunge il rapporto. Gli ufficiali hanno usato la forza per sottometterlo e Switzer in seguito ha chiesto che gli venisse fatta una radiografia per le ferite che ha detto di aver subito nella colluttazione '.

piccoli mascalzoni

THE BIG PREMIERE, da sinistra, George 'Spanky' McFarland, Darla Hood, Robert Blake, (classificato come Mickey Gubitosi), Shirley Coates, Carl 'Alfalfa' Switzer, 1940

Nel settembre dello stesso anno gli scoppiò l'appendice, che lo portò d'urgenza in ospedale in quella che, per un certo periodo, fu in realtà una situazione grave. Poi, in ottobre, sua moglie da tre anni - Dian Collingwood, con cui aveva avuto un figlio - lo ha citato in giudizio per il divorzio. Le cose non sono migliorate molto da lì.

spanky-and-alfalfa-in-general-spanky

GENERAL SPANKY, da sinistra: Spanky McFarland, Carl 'Alfalfa' Switzer, 1936

In un'intervista per il libro The Little Rascals: The Life and Times of Our Gang , Spanky (George McFarland preferiva essere chiamato con quel nome) ha ricordato: 'L'ultima volta che ho visto Carl era il 1957. È stato un periodo difficile per me e lui. Stavo iniziando un tour di parchi a tema e fiere di campagna nel Midwest. Carl aveva sposato questa ragazza il cui padre possedeva una fattoria abbastanza grande vicino a Wichita. Quando sono arrivato in città, ne ha sentito parlare e ha chiamato. Mi ha detto che stava aiutando a gestire la fattoria, ma alla fine ha dovuto mettere una radio sul trattore mentre era là fuori ad arare. Conoscendo Carl, sapevo che non sarebbe durato. Potrebbe essere venuto da Parigi, Illinois, ma lui non lo era un contadino. Non ci vedevamo da quando avevamo lasciato il Banda . Quindi abbiamo pranzato. Abbiamo parlato di tutte le cose che ti aspetteresti. E poi non l'ho più visto. Sembrava più o meno lo stesso. Era solo Carl Switzer - un po 'presuntuoso, un po' ansioso - e pensai tra me che non era cambiato molto. Si parlava ancora in grande. È appena cresciuto. '

Una svolta mortale

carl-alfalfa-switzer

I piccoli mascalzoni di Hal Roach: Carl 'Alfalfa' Switzer, (circa 1930)

Il 27 gennaio 1958, il Cittadino serale di Los Angeles ha offerto questa storia: “Carl Switzer è stato ferito misteriosamente a colpi di arma da fuoco la scorsa notte mentre saliva sulla sua macchina parcheggiata a Studio City. Switzer non poteva fornire alcuna ragione per la sparatoria. Switzer ha detto alla polizia che stava entrando nella sua macchina quando un proiettile si è schiantato attraverso il finestrino dell'auto e lo ha colpito al braccio destro. 'Il vetro mi ha spruzzato in faccia e ho sentito una puntura acuta nella parte superiore del braccio.' 'Si lasciò cadere sul pavimento della macchina e aspettò, dirigendosi infine verso un bar per chiedere aiuto.

il cast dei piccoli mascalzoni

La nostra banda di Hal Roach, da sinistra: Pete il cane, Eugene 'Porky' Lee, Darla Hood, Spanky McFarland, Carl 'Alfalfa' Switzer, ca. 1930s

Poi, poco più di un anno dopo, il 31 gennaio, il Valley Times di North Hollywood ha offerto un seguito: “Earl Butler è stato ammonito con l'accusa di aggressione con l'intento di uccidere Carl Switzer. Ha ripetutamente negato di aver sparato a Switzer, che è stato ferito domenica notte ... Il detective Ernest Johnson ha detto che Switzer usciva con l'ex moglie di Butler, Susan, e ha aggiunto che questo potrebbe essere stato un motivo per la sparatoria altrimenti insensata. Gli investigatori hanno detto che anche Butler è stato arrestato lo scorso settembre e prenotato con l'accusa di aggressione con l'intento di omicidio '.

A dicembre, Carl, che aveva sicuramente combattuto un problema con l'alcol, è stato arrestato per aver abbattuto 15 alberi nella Sequoia National Forest, per il quale è stato condannato a un anno di libertà vigilata e firmato $ 225.

erba medica-darla-cappuccio

LA NUOVA PUPILLA, da sinistra: Carl ‘Alfalfa’ Switzer, Darla Hood, 1940

Tutto finì il 21 gennaio 1959 quando Carl fu ucciso a colpi di arma da fuoco. The Dispatch di Moines, Illinois, ha descritto quanto accaduto come segue: 'La polizia ha detto che la sparatoria è avvenuta durante una discussione con un altro uomo per i soldi ... La polizia ha detto che Switzer era andata a casa di un amico, M.S. Stiltz, mercoledì sera nel tentativo di raccogliere un prestito di $ 50. I detective Louis Bell ed Ernest Johnson hanno detto che Stiltz ha detto loro che si era sviluppata una discussione e Switzer lo ha colpito sulla testa con un orologio. Stiltz ha preso una pistola e ha sparato in modo innocuo mentre lottavano. Stiltz ha detto che Switzer ha estratto un coltello e Stiltz gli ha sparato all'addome, ha detto quest'ultimo '. Alla fine, la sparatoria è stata giudicata per legittima difesa, anche se quello che Stiltz ha descritto come un coltello da caccia si è rivelato essere un temperino. Nel 2001, il figlio di Stiltz, Tom Corrigan, affermò che si trattava di un omicidio, ma a quel punto l'uomo più anziano era già morto.

Carl 'Alfalfa' Switzer è morto all'età di 31 anni, e anche se fosse morto probabilmente si sarebbe sentito ingannato da Hollywood. Il regista Cecil B. Demille (che aveva girato entrambe le versioni di I dieci comandamenti , tra le altre epopee sul grande schermo) è morto lo stesso giorno. Con tutta l'attenzione prestata a lui, Carl era molto trascurato. Eppure la sua eredità vive finché ricordiamo Piccole canaglie .

Fare clic per il prossimo articolo