Ha interpretato Superman 2.000 volte, ma non era un fan: 'Pensavo che il personaggio fosse un imbarazzo' — 2022

bud-collyer-superman

Quando pensi a Superuomo , è probabile che tu abbia immagini di entrambi Christopher Reeve , George Reeves o mi vengono in mente Henry Cavill, e ognuno a modo suo era fantastico. Ma il numero di volte in cui hanno interpretato l'Uomo d'Acciaio - rispettivamente quattro, 104 e tre - non può essere paragonato al primo attore a farlo, Bud Collyer, con 2.173 interpretazioni al suo attivo.

Bud, che era nato Clayton Johnson Heermance, Jr. il 18 giugno 1908, era un maggiore star della radio e passerebbe alla televisione per ospitare programmi di giochi televisivi come Battere l'orologio e Dire la verità . Ma nel 1940 ha accettato di assumere il doppio ruolo di Superman e la sua identità segreta, Clark Kent, su Le avventure di Superman programma radiofonico. Portato in vita solo due anni dopo che il personaggio era stato introdotto nelle pagine di Fumetti d'azione , ha attirato un vasto pubblico per le sue storie, che sono state inizialmente presentate in puntate di 15 minuti da tre a cinque volte a settimana, anche se nel 1949 sono state pubblicate tre volte a settimana a mezz'ora ciascuna.

Chi ha interpretato il ruolo di Superman, l'uomo d'acciaio, più di 2000 volte?

bud-collyer-superman-programma radiofonico

Bud Collyer e Joan Alexander registrano il programma radiofonico 'Le avventure di Superman' (Archivi RetroVision).



Quello che bisogna tenere a mente è che mentre oggi Superman è solo una parte accettata della cultura pop, allora era un vero fenomeno. E questo spettacolo è stato un veramente un grosso problema per il suo pubblico in gran parte giovane, anche se all'inizio non necessariamente per Bud stesso.



RELAZIONATO: Il cast di 'Superman' Then and Now 2020 del 1978



'Pensavo che il personaggio non sarebbe stato altro che un imbarazzo, sia personalmente che professionalmente', ha raccontato. “Ovviamente, è diventata una magnifica carriera nella carriera. È stato molto divertente e un ottimo modo per far uscire tutte le tue inibizioni molto velocemente. '

Cercando di far fronte a Superman

bud-collyer-with-superman-comic-book

Il doppiatore di Superman Bud Collyer si gode l'avventura a fumetti dell'Uomo d'Acciaio (Archivio RetroVision).

In un'intervista radiofonica del 1966, Bud, morto l'8 settembre 1969, rifletté sul processo di quegli episodi: “Abbiamo fatto una rapida lettura, seduti attorno a un tavolo, e poi abbiamo fatto una prova generale. Circa un'ora e mezza complessivamente. Ciò che è stato davvero dimenticato oggi sono state quelle prove generali. C'era qualcosa nella qualità 'là fuori' dei personaggi che abbiamo interpretato e delle situazioni che ci siamo trovati: eravamo soliti accamparci e andare in giro durante quelle prove generali il più possibile. Se noi no fatto questo per far uscire le risate dal nostro sistema, avrebbe potuto farti saltare in aria, perché era così lontano.



RELAZIONATO: 'I Love Lucy' incontra Superman - A colori!

“Ma in onda”, ha aggiunto, “sembrava tutto realistico. Suonarlo così lontano, ma realisticamente , era la cosa giusta da fare. È come una fantasia quando non te ne chiedi scusa. Così tante persone si imbarazzano per la fantasia quando la dirigono o la interpretano, e perde tutto il grande fascino che potrebbe avere. Ma se suonato onestamente e fino in fondo, è fantastico. E questo è quasi quello che era; è una specie di fantasia. '

'Sembra un lavoro ... per Superman!'

Fleischer-Animated-Superman

I cortometraggi animati di Superman degli anni '40 mostravano Bud Collyer che dava la voce al personaggio (RetroVision Archive)

Ebbene, la fantasia continuava a crescere. Oltre ai 2.088 episodi del programma radiofonico, Bud ha interpretato il personaggio sul grande schermo in 17 cortometraggi animati che sono ancora acclamato per il loro stile visivo e approccio. E per di più quello , tra il 1966 e il 1970 (postumo), lo ha fatto di nuovo 68 volte per la serie di cartoni animati del sabato mattina, Le nuove avventure di Superman.

Il segno distintivo di tutti loro era il modo inquietante con cui avrebbe avuto una voce pacata nei panni di Clark Kent e molto più dura, più profonda per l'Uomo d'Acciaio, spostando a metà frase: 'Questo sembra un lavoro ... per Superman ! '

In quella stessa intervista del 1966, ha condiviso con umorismo quella che è diventata una routine quasi quotidiana, 'Ricordo vagamente di aver camminato in giro dicendo a me stesso, 'Non posso suonarlo. Non posso ripeterlo di nuovo. In realtà sei fuori di testa, 'ma poi vai in onda e dai una bella performance.' Si fermò un attimo prima di aggiungere al suo intervistatore: 'Non lo capisco neanche io'.

Le avventure di Superman terminò nel 1951. Un anno dopo, l'Uomo d'Acciaio fece il suo debutto televisivo nei panni di George Reeves. C'erano, tuttavia, voci secondo cui Bud era stato inizialmente inseguito per la parte. Quello ha fatto ridere l'attore. 'Hanno dato un'occhiata al mio fisico', ha condiviso, 'e hanno detto, 'No''.

Fare clic per il prossimo articolo