Un Beatle incontra Fonz: Ron Howard ricorda il giorno in cui John Lennon venne al set di 'Happy Days' — 2022

john-lennon-on-the-happy-days-set

Nel 2016, il documentario I Beatles: otto giorni a settimana - Gli anni del tour è stato rilasciato nelle sale. Diretto da Ron Howard , cattura magnificamente l'ascesa e l'esplosione di Beatlemania tra il 1962 e il 1966 come John Lennon, Paul McCartney , George Harrison e Ringo Starr hanno viaggiato per il mondo in quello che allora era un fandemonio senza precedenti. Un po 'di quello non ha fatto le fotocamere - a parte una fotografia - quando, durante la prima stagione di Giorni felici , un Beatle ha incontrato Fonz quando John Lennon è effettivamente arrivato sul set.

Durante la promozione Otto giorni a settimana , Ha parlato con Ron NME e ha spiegato cosa è successo, a cominciare dal fatto che il primo figlio di John, Julian, era quello che voleva davvero raggiungere il lotto della Paramount e andare al Giorni felici insieme per incontrare il Fonz (interpretato dall'attore Henry Winkler).

«E Henry lo era disperato per incontrare anche John Lennon ”, rise Ron. “Non avevo altro che ammirazione per John Lennon, ma non sono mai stato così fervente. Per Henry, è stata praticamente un'esperienza religiosa. Ho appena detto ciao - era tutto finito in 10 o 15 minuti. Ringo e Keith Moon hanno vagato sul nostro set alcuni anni dopo, ma erano in uno stato in cui non mi sarei aspettato che ricordassero gran parte dell'esperienza. '



RELAZIONATO: Ascolta la voce isolata di John Lennon e Paul McCartney in 'If I Fell'



Bealtemaniac?

gli scarafaggi

THE BEATLES: EIGHT DAYS A WEEK - THE TOURING YEARS, locandina britannica, The Beatles, da sinistra: George Harrison, Paul McCartney, Ringo Starr, John Lennon, 2016. Abramorama / cortesia Everett Collection



A proposito di essere un Beatlemaniac, gli è stato chiesto se, quando era ancora in Opie Taylor Lo spettacolo di Andy Griffith , che sia stato o meno travolto da tutta la follia. “Li ho visti su L'Ed Sullivan Show ', Ha osservato,' e il mio 10thIl compleanno era circa 20 giorni dopo, il 1 ° marzo, e in quel periodo ho deciso che quello che volevo davvero era una parrucca e stivali Beatles. Gli stivali dei Beatles non sono mai arrivati, ma io fatto prendi una parrucca. Presto finì nella scatola nell'angolo e alla fine fu buttato via con tutte le mie figurine di baseball. Li ho sempre apprezzati, ma non ho mai comprato molta musica. Mi piace molto la musica, ma è la storia Ero attratto da. '

Ha aggiunto a Il guardiano , che la bolla in cui erano costretti a vivere era uno degli elementi principali che lo affascinavano: 'Ho iniziato a pensare alla storia come La barca : ci stanno dentro insieme, hanno l'un l'altro, sanno qual è il loro obiettivo, ma, sai, è un mondo pericoloso là fuori. '

the-beatles-a-hard-days-night

A HARD DAY'S NIGHT, The Beatles [John Lennon, George Harrison, Paul McCartney, Ringo Starr], 1964



Ron ha anche apprezzato il fatto che sapessero quando il tour doveva finire. “Quello che prendo da questo”, ha detto, “io stesso come intrattenitore e narratore, è l'incredibile senso di impegno che avevano. Il fatto che potessero voltare le spalle a ciò che ha fruttato i soldi - ritirarsi del tutto da tour senza fine - per soddisfare i bisogni creativi che tutti sentivano che stavano scaturendo da loro? Quello mi sbalordisce. '

Fare clic per il prossimo articolo